Premio La Rosa a due giovani studentesse del “M. Raeli”

Premio La Rosa 2019 a Veronica Bellofiore e Asia Cappello, due giovani studentesse del Liceo Classico.

Giovedì 7 novembre 2019, alle ore 11.00, nell’Aula Magna “Giovanni Paolo II” del Seminario Vescovile di Noto, ha avuto luogo la cerimonia di consegna delle borse di studio intitolate alla memoria dell’archeologo netino Vincenzo La Rosa, insigne studioso della civiltà egea e siciliana, docente presso l’Università degli Studi di Catania, direttore del Centro Studi sull’Archeologia Greca del C.N.R. a Catania e socio di istituzioni culturali internazionali.

Il premio, giunto alla quinta edizione, nasce con l’intento di mantenere vivo il ricordo e l’insegnamento dell’illustre studioso tra i giovani studenti del liceo classico di Noto, scuola frequentata dallo stesso La Rosa.
La cerimonia è stata aperta dal Dirigente Scolastico, dott. Concetto Veneziano, che ha ringraziato la signora La Rosa, promotrice dell’iniziativa, e la dottoressa Anita Crispino, relatrice e testimone dell’attività del prof. La Rosa come ricercatore e docente.
Il dirigente scolastico ha ribadito l’importanza dell’iniziativa ai fini della promozione del patrimonio artistico della città di Noto e della cultura tra i giovani studenti del “M. Raeli”.

Dopo i saluti e il breve intervento del prof. Paolo Randazzo, coordinatore dell’evento, ha preso la parola la Crispino, archeologa e funzionaria responsabile del Parco archeologico di Siracusa, del sito di Eloro e della Villa del Tellaro. La dottoressa, allieva del prof. La Rosa, ne ha ricordato la figura, l’immensa attività ma soprattutto l’amore, la passione verso gli studi classici che comunicava ai suoi studenti. A tal proposito, la relatrice, contestando alcuni stereotipi comuni e facendo riferimento anche al suo vissuto personale di mamma, ha esortato i giovani presenti alla cerimonia a proseguire con serietà gli studi classici in quanto essi danno competenze, capacità critica di leggere il presente, metodo per affrontare con successo gli studi anche in ambito scientifico. Ha concluso il suo intervento affermando che l’eredità più bella che il professore ha lasciato alle giovani generazioni è l’invito ad “essere consapevoli della bellezza della propria terra”.

Ha avuto inizio, quindi, la cerimonia di premiazione: sono stati chiamati sul palco gli studenti Listo Samuela 2B, Celeste Miriam 3B, Gallo Laura 3B, Landogna Francesco 3B, Petracca Laura 3B, Cappello Asia 4A e Bellofiore Veronica 4B. A tutti è stato consegnato un libro per aver partecipato al concorso.

Le borse di studio, sulla base dei criteri stabiliti dalla commissione giudicante, sono state attribuite alle studentesse Asia Cappello e Veronica Bellofiore che, da provette relatrici, hanno presentato i loro lavori, rispettivamente sull’antica colonia di Eloro e su alcune fortificazioni militari greche in Sicilia.

Congratulazioni alle neo borsiste e un arrivederci alla prossima edizione!

Articolo di Rossella Adorno IV B liceo classico

 

Precedente A difesa dell’art. 21: Gran Premio Honos a Paolo Borrometi Successivo Lo "sguardo" degli studenti del Liceo Classico del "Matteo Raeli" su Codex Festival vol. 7