Concorso nazionale “Sulle vie della parità”, un ambito primo posto a Roma per il Matteo Raeli

Importante riconoscimento per il Matteo Raeli di Noto che, a Roma, conquista il primo premio Sezione C Le Madri della Repubblica.

Giorno 30 Aprile, presso l’Università degli Studi Roma Tre- Scienze della formazione, si è svolta la cerimonia di premiazione del sesto concorso nazione “Sulle via della parità’’, alla presenza di più di quaranta scuole provenienti da tutta Italia.
L’evento ha visto protagonisti gli alunni dei diversi indirizzi di studio del Matteo Raeli che, impegnati durante l’anno scolastico nel progetto di “Toponomastica femminile“, si sono classificati al primo posto.

La giuria composta da eminenti figure femminili quali Livia Turco, ex Ministro della Salute oggi impegnata nel riconoscimento della parità dei generi; Maria Pia Ercolini, presidente di Toponomastica femminile; Giuliana Cacciapuoti, presidente della giuria; Livia Capasso, vice presidente della giuria, ed altre importanti presenze femminili, ha decretato il successo dell’istituto netino con la seguente motivazione: “Grazie al lavoro di alunni ed insegnanti del sopra citato istituto, tante figure di donne che potevano essere dimenticate, tornano alla memoria civile e pubblica del nostro Paese“.

Il significato precipuo del concorso – ha ribadito Giuliana Cacciapuoti, durante una breve intervista-, è quello di far conoscere e diffondere i temi di toponomastica femminile che riguardano la necessità ed il dovere civico di riequilibrare nello spazio pubblico la presenza delle donne ma soprattutto finalizzati a dare visibilità a tante donne che, nel corso della storia, hanno dato il loro significativo contributo“.

Il progetto su cui hanno lavorato gli alunni del Matteo Raeli riguardava la storia delle ventuno Madri Costituenti, adottate nel numero di due per ciascuna classe partecipante. Oltre a studiare la storia di ciascuna Madre, il lavoro si è articolato sulla riproduzione dei soggetti su sagome di legno raffiguranti il cammino e la lotta compiuti dalle suddette.

Grande soddisfazione ed entusiasmo per il risultato conseguito da parte degli alunni che, in occasione dell’evento, hanno soggiornato nella Capitale un paio di giorni, approfittando del tempo a disposizione per effettuare visite guidate presso le Fosse Ardeatine, Città del Vaticano, Colosseo e centro storico.

Articolo a cura delle alunne di V A Liceo Artistico
Roberta Andolina, Carla Di Rosa, Iris Campisi, Martina Guastella

Precedente Al Teatro Tina Di Lorenzo grandi applausi per I Tre Moschettieri Successivo Rivivono gli insegnamenti di Pertini: studenti del Raeli a lezione di legalità e umanità