IL CODICE DELLA STRADA

IL CODICE DELLA STRADA

Giorno 7 Marzo 2017 durante la seconda giornata di volalibro, presso la sala Gagliardi si é tenuta la conferenza sull’omicidio stradale.
La conferenza é iniziata elencando i temi che si dovevano affrontare con i ragazzi dei vari Istituti del Matteo Raeli. L’evento ha avuto lo scopo di far comprendere l’importanza del rispetto delle regole ai ragazzi ed evitare che assumino comportamenti scorretti e pericolosi, al giorno d’oggi cause principali degli incidenti stradali. Queste sono le parole dell’ispettore Mario Migliore.
L’ispettore oltre a parlare delle principali cause, ha anche spiegato le conseguenze che comporta l’omicidio stradale, come: il ritiro del veicolo, sospensione della patente e nei casi più gravi si potrebbero scontare anni di galera. Il collega dell’ispettore ha presentato ai ragazzi la differenza tra la nuova e la vecchia normativa, dicendo che: “nella vecchia normativa l’omicidio stradale veniva inteso come omicidio colposo che andava dai 5 ai 6 anni, ma dopo il 23 Marzo 2016, quasi un’anno a questa parte, è stata introdotta la nuova legge sull’omicidio stradale che prevede delle pene in caso di lesioni gravi o mortali che variano dai 2 ai 4 anni e che possono aggravare in caso di fuga del conducente.
Questo incontro è stato molto formativo per noi ragazzi perché ha dato sicuramente una lezione importantissima sulle regole che non servono solamente nell’ambito stradale ma anche nella nostra vita.

                                                                                                                                 Istituto Matteo Raeli Noto
Sez. di Via Platone

Precedente IL "NONNISMO" NON HA GIUSTIZIA Successivo LA LUCE DELL'ONESTA'